Le battute più divertenti sull’Unione.

Dopo le vicende dell’unione,
e le migliaia di iscrizioni della margherita pervenute a famigle intere e mai richieste,
e’ uscito un libro che sdrammatizza le vicende del nostro amato governo.
Be qui ce ne sono alcune
ma vi consiglio di leggere il libro.

Le battute più divertenti sull’Unione

Tratte dal libro «Mortadella show» di Mario Precario

Ecco il nuovo sistema di tassazione inventato da Visco, geniale nella sua semplicità. a) Quanto guadagni? b) Mandaceli.

Questa notte ho sognato Visco vestito da principe azzurro. Veniva su uno splendido destriero bianco e mi portava via. Tutto.

Facciamo il Governo degli onesti!
Già, e il pluralismo?

L’onorevole Bertinotti ha ordinato di togliere da tutte le sedi del partito la scritta «Toilette» sulle porte dei bagni e di sostituirla con: «Lo sforzo del popolo nel momento del bisogno».

«Io sono di sinistra».
«Piantala, che ci stanno guardando tutti».

Premio Nobel a Occhetto per la natura. È riuscito a trasformare una quercia in un bonsai.

La Bindi e la Turco sono talmente brutte che se si siedono davanti a un computer scatta automaticamente l’antivirus.

Preghierina
O Gesù dagli occhi tristi/Fai sparire i comunisti/ Se risolvi ‘sto problema/ Fai scomparire anche D’Alema/Ma se poi non te ne fotti/ Fai dileguare Bertinotti/ Ti preghiam, se non ti rodi/ Estingui pure Prodi/ Tu col cuore sempre aperto/ Fai tramontare Diliberto/ E con gli angeli tuoi belli/ Porta in cielo anche Rutelli/O mio caro buon Gesù/ Non rimandarceli mai più.

Seguire attentamente le istruzioni:
1) Create un file qualsiasi
2) Chiamatelo «Prodi»
3) Buttatelo nel cestino
4) Cliccate su «Svuota il cestino». Comparirà la schermata di conferma eliminazione file, che chiede: «Eliminare definitivamente Prodi?»
5) Adesso potete rispondere «Sì».
Non serve a niente, ma aiuta a iniziare bene la giornata

Con la Sinistra l’Italia cambia marcia!
Sì, mette la retro!

Lo sapete perché gli ultimi scioperi generali sono stati tutti di 4 ore? Perché farne di 8 ore è troppo faticoso!

Le zanzare rischiano l’estinzione da quando a succhiare il sangue degli italiani ci si è messo Visco!

«Prodi sfugge al confronto in tv, si vede che ha paura. Io comunque il confronto lo faccio anche con una sedia vuota». Berlusconi, 4 febbraio 2006.
Immediate le reazioni da parte del mondo politico: «Speriamo che la gente non voti la sedia vuota», Marassi su «II Mattino». «Speriamo che la gente noti l’assenza», Francesco Rutelli. «Speriamo che la gente non noti l’assenza», Massimo D’Alema. «Cacchio, una sedia vuota: la prendo io». Clemente Mastella. «Cacchio una sedia vuota: se la giriamo ci possiamo sedere in quattro». Padoa-Schioppa. «Guardate che la sedia è vuota, ma quell’attaccapanni sono io», Piero Fassino

In una riunione del consiglio dei Ministri Prodi fa un grosso starnuto. Alla sua sinistra Livia Turco prontamente esclama: «Salute!». A seguire gli altri componenti: «Finanze!», «Interno!», «Difesa!».

Ho cominciato a dubitare del Comunismo quando ho visto che i giapponesi non lo
fotografavano.

A causa di un pentito viene riaperto il processo per il finanziamento illecito al Pci-Pds da parte delle Coop rosse. D’Alema attende nervoso nel suo ufficio l’esito dell’udienza di primo grado. All’improvviso un postino gli porta un telegramma dell’avvocato del partito con scritto: «Onorevole D’Alema, verità e giustizia hanno trionfato». Immediata la risposta di D’Alema: «Ricorrete in appello».

Prodi fa chiudere nota casa di computer.
Morta Dell.

Che differenza passa tra Cristianesimo e Comunismo?
Il primo predica la povertà, il secondo la realizza

Qual è il patrono dei martiri comunisti?
San Toro

Beati i giovani, perché erediteranno il debito pubblico
(dal Vangelo di Padoa-Schioppa)

Nella mia vita ho creduto in molte persone, e ho sbagliato
Ho creduto in Marx, e ho sbagliato
Ho creduto in Lenin, e ho sbagliato
Ho creduto in Mao, e ho sbagliato
Adesso ditemi voi: come faccio a credere in D’Alema?
(la racconta Paolo Rossi)

La soluzione radicale è un Pannella liquefatto?

Come fa D’Alema a salvare un clandestino che sta affogando?
Gli butta un’ancora di salvezza!

Un giorno due comunisti si trovano a chiacchierare. Il primo chiede all’altro:
«Ma se tu avessi due ville enormi, che cosa ci faresti?»
Il secondo, prontamente:
«Una a me e una al Partito!»
L’altro insiste:
«E con due appartamenti?»
«Uno a me e un al Partito!»
«Con due automobili?»
«Una a me una al Partito!»
«Con due morotini?»
«Uno a me e un al Partito!»
«Con due biciclette?»
«Ah, quelle ce l’ho e me le tengo strette…»

~ di maxfjster su 9 novembre 2006.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: