Google diventa dottore tra i motori di ricerca.

Google diventa dottore tra i motori di ricerca.

Immagine uppata su Uppo.it

Secondo delle ricerche e’ stato confermato che i motori di ricerca oggi aiutano piu’ che mai anche i medici.
Secondo alcuni ricercatori Australiani il colosso di Montain View “Google” non e’ usato solo dai cybernauti per ricerche personali, si daccordo l’uso dei motori di ricerca oggi serve a studenti, commercianti, industrie ecc. Ma ora e’ usato adirittura dai medici, che conoscendo la validita’ dei database di Google, effettuano le loro ricerche sanitarie.
Google, viene consultato per reperire preziose ricerche cliniche e diagnosticare malattie poco comuni.

“Il nostro studio suggerisce che in alcuni casi complicati spesso può risultare molto utile andare su Google in cerca di una diagnosi”

Spiegato da Hangwi Tang, dell’ospedale Princess Alexandra di Brisbane. E i risultati spesso sono sorprendenti.

Cosi’ e’ stata fatta una verifica Tang e i suoi colleghi hanno raccolto circa 5 termini per l’equivalente di 26 malattie,
di difficile diagnosi. Tutto questo consultando delle riviste specializzate in medicina. Hanno efettuato varie ricerche con Google, e hanno appurato che Google, rispondeva con vari sintomi di malattie, e in ben 15 casi il 58% delle risposte, corispondevano a verita’.

“I motori di ricerca Internet come Google si stanno trasformando nei più avanzati archivi di medicina clinica, e i tirocinanti devono diventare competenti nell’usarli”

Dice Tang nello studio pubblicato online per il sito il British Medical Journal.

——————————————————————————————————————

Google (pronuncia gùgol) è un motore di ricerca per Internet che non si limita a catalogare il World Wide Web, ma si occupa anche di immagini, newsgroup e notizie, oltre a mantenere una copia cache di tutte la pagine che conosce. Con un indice che comprende più di otto miliardi di pagine Web, è riconosciuto come il più grande e affidabile tra i motori di ricerca, occupandosi dell’80% di tutte le ricerche effettuate su internet attraverso il suo sito.

E’ ormai nozione comune che i motori di ricerca cambiano costantemente le regole con cui indicizzano e catalogano le pagine web. Le ragioni di questo continuo cambiare sono due: il numero di pagine pubblicate online cresce a dismisura e con esso cresce il tentativo di “ingannare” i motori di ricerca per cercare di conquistare posizioni da capoclassifica per le proprie pagine.

Una delle tecniche piu’ comunemente impiegate a tale scopo e’ la creazione delle cosiddette pagine “gateway”. In molti casi si tratta di pagine uguali l’una all’altra con solo dei minimi cambiamenti nel testo per promuovere l’una o l’altra parola chiave.

L’obiettivo dei motori di ricerca e’ totalmente opposto: estrarre dal mucchio pagine che siano rilevanti per la ricerca effettuata e levare di mezzo pagine che sono in buona sostanza dei gran doppioni.

Immagine uppata su Uppo.it

~ di maxfjster su 13 novembre 2006.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: