La nuova rossa si chiamera’ F2007

MODENA – La F2007 si svela poco dopo le 18 a un drappello di un’ottantina di cronisti e in un luogo diverso dal solito, anche se e’ quello piu’ naturale: la Gestione sportiva, il luogo dove nasce tutto quanto fa Formula 1 in rosso. ”E’ la miglior Ferrari di sempre”, dice il suo papa’, il parmigiano Aldo Costa, citando il ”guru”, predecessore e superconsulente, Rory Byrne. Lo dicono i dati in galleria del vento e al banco prova, da domani parlera’, col debutto a Fiorano alla guida di Felipe Massa, anche la pista.

A vederla e’ cattiva, cattivissima. Ha pance voluminose e forate come le branchie di uno squalo, un muso affilato, un retrotreno diversissimo, affusolato, anche se le ali, davanti e dietro, sono quelle dell’ormai vecchia 248 F1, e quelle vere si vedranno solo al via mondiale, a Melbourne. Ma tre novita’ balzano anche ad occhi poco esperti: la sospensione anteriore e’ completamente nuova, creando un’angolazione diversa di seduta del pilota, ancora piu’ sdraiato; le fiancate, piu’ vistose; il posteriore, molto piu’ rastremato. E forse in quella zona che c’e’ la sorpresa piu’ attesa: il nuovo cambio ”quick shift”, che azzera i tempi di cambiata.

”A Jerez – spiega il nuovo responsabile della Ferrari in pista, Luca Baldisserri – assicura un guadagno di due decimi al giro”. Roba seria, insomma. A illustrare una macchina per altro non ancora svelata (lo sarebbe stata al termine), oltre ai piloti, l’ad Jean Todt, il responsabile autotelai, Costa, il motorista Gilles Simon. Piu’ di 900 persone della Ges hanno contribuito a questo nuovo gioiello. Costa ne cita alcuni, tra cui il designer Nicolas Tombazis. Simon spiega come la nuova limitazione regolamentare a 19.000 giri consentira’ maggiore affidabilita’ e la possibilita’ di aumentare le prestazioni, ad esempio riducendo con lubrificanti Shell gli attriti. E poi le gomme uguali per tutti: ”Le nuove – spiega Costa – perdono 2-3 secondi al giro, c’e’ meno grip, si dovra’ lavorare molto per adattare la macchina”.

La Ferrari, che aveva gia’ le Bridgestone, avra’ vantaggi? ”No, e’ una novita’ che azzera tutto, si parte tutti allo stesso livello”. L’1 marzo sara’ consegnato alla Fia un motore sigillato, quello che dovra’ essere utilizzato per due gare e che non potra’ essere evoluto, se non negli accessori. E’ un gruppo sempre piu’ italiano. Il tricolore ora e’ sulle tute, ma sulla livrea c’e’ solo la bandierina posizionata sotto il naso, su due lati, come sempre. ”Ma come vuole Luca di Montezemolo – dice Todt – oltre a difendere i colori della Ferrari, questa squadra e’ pronta a difendere i colori dell’Italia”. E’ un Todt loquace, quello che inaugura ”un nuovo ciclo”. Via Ross Brawn, via Paolo Martinelli, arriva un nuovo ‘muretto’. Via anche Michael Schumacher: ”Ho fatto shopping con lui a Milano. Stamane una colazione a Maranello. Abbiamo parlato del suo nuovo ruolo e gli ho chiesto se gli manca la guida. ‘Mi ha risposto ‘assolutamente no. E se mi torna, vado in go kart’.

Ma poi e’ chiaro che se vuole girare con la F2007 saremo lieti di dargli una tuta”. Schumi e’ andato alla Ges a vedere la nuova monoposto, ma non c’e’ stato l’incontro con i giornalisti. E’ invece prevista una partita di calcetto con gli amici meccanici, come una volta. Dara’ una mano a competere con avversari ”forti e ambiziosi – dice Todt – ma lo saremo anche noi”’. La Ferrari, che tra l’altro fornira’ i motori anche alla Toro Rosso e alla Spyker, ma non il supercambio, avra’ un ‘muretto’ con competenze ”rimescolate” e la cui composizione finale deve essere ancora del tutto definita. Todt tocca tanti aspetti della nuova via e della novita’ maggiore, Raikkonen, che, dice ”ci e’ sempre piaciuto. Mi ha fatto impressione vederlo vestito di rosso. Prima per vederci dovevamo nasconderci. Ora e’ piu’ facile. Siamo felici di avere Kimi, siamo felici di avere Felipe. Ognuno di noi dara’ il massimo”. Per continuare a vincere, anche nel dopo Schumacher.

Fonte:Ansa

~ di maxfjster su 14 gennaio 2007.

2 Risposte to “La nuova rossa si chiamera’ F2007”

  1. Ciao Max,
    chissà…speriamo non abbiano utilizzato molte risorse economiche per questa genialata della sigla veramente innovativa:mrgreen:
    Anche per la F1, da appassionato di sport, sono dell’idea che ci vada il ritorno all’antica; marce manuali, senza controllo …. e poi potrò accettare i paragoni con i grandi piloti del passato😉
    Buona serata
    e comunque…
    FORZA FERRARI!
    (italiano forever)😉

  2. Ciao carissimo e fedele commentatore,
    certo sarebbe bello un bel gran premio con le macchine degl’anni 50/60, allora si che si vedrebbe la classe,
    ricordo ancora uno dei GP che vidi a Monza,
    ero alle Ascari, e prima del GP fecero una simulazione di gara con macchine d’epoca.Ti posso garantire che solo il rumore mi fece venir la pelle d’oca.
    Ciao Chit e forza Ferrari,
    certo che se l’avessero chiamata Ferrari dopo Schumi,
    sarebbero stati piu’ originali

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: