Thrash Metal

Il thrash metal è un genere musicale che combina l’heavy metal (specie quello suonato nel movimento NWOBHM[1]) e alcune caratteristiche dell’hardcore punk.

La sua definizione deriva dal verbo to thrash (inglese per “battere, percuotere”) e da heavy metal. Ha ottenuto un certo successo soprattutto negli anni ottanta e per buona parte dei novanta, in Brasile, Germania e Stati Uniti. Inoltre ha influenzato alcuni stili relativamente più recenti, quali metalcore, punk metal, groove metal e in parte il nu metal.

Storia del genere

Sorse nei primi anni Ottanta negli Stati Uniti, nella Bay Metropolitan Area di San Francisco. In quel periodo, ad ispirarlo furono perlopiù gruppi heavy metal, NWOBHM ed hardcore punk attivi già negli anni Settanta e nei primi anni Ottanta, quali Motörhead, Iron Maiden, Judas Priest, Venom, Discharge, GBH, Broken Bones, Misfits, Black Flag. Dal luogo d’origine derivò l’appellativo di Bay Area Thrashers, attribuito ai primi gruppi emergenti dalla città californiana.

I primi fautori di questo genere sono considerati i Megadeth, i Metallica, gli Slayer e gli Anthrax. I primi tre provengono dalla California, per esattezza da Los Angeles, mentre gli Anthrax si originarono a New York. Lo stile musicale si diffuse a macchia d’olio in tutti gli Stati Uniti e nacquero altre note formazioni come Testament, Exodus, Exciter, Death Angel, Whiplash, Annihilator, Overkill. In pochi anni, il thrash divenne un fenomeno mondiale ad opera di altri gruppi come Sepultura, Kreator, Sodom, Destruction e via dicendo.

Tradizionalmente è stato caricato di significati, come atto di nascita e manifesto generazionale del thrash metal, il brano “Metal Thrashing Mad” (Anthrax, Fistful of Metal, 1984). Tuttavia già l’anno precedente con i Metallica impegnati nell’opera prima (alla cui realizzazione, collaborò anche il futuro frontman dei Megadeth Dave Mustaine), i loro temi musicali di matrice speed metal, iniziavano a caratterizzarsi con attributi prodromi alla genesi di questo genere.

[modifica] Caratteristiche

Nonostante ogni gruppo presenti le proprie originali caratteristiche, in generale il thrash si contraddistingue per le sonorità dure ottenute con riff di chitarra veloci e fortemente ritmati, chitarre estremamente distorte e un uso non infrequente della batteria, che tende a sottolineare i momenti più furiosi e aggressivi con l’uso della doppia cassa, caratteristiche chiaramente tramandate dall’hardcore punk.

Il thrash metal si sviluppò, almeno in origine, con l’intento di coniugare la potenza e la melodia dell’heavy metal inglese degli anni Ottanta, espressione della cosiddetta NWOBHM (Iron Maiden, Saxon, Diamond Head) con l’impeto e la velocità dei gruppi hardcore punk britannici e statunitensi degli anni Ottanta (Discharge, Charged GBH, Misfits, Black Flag).

Molti gruppi thrash, come Metallica e Slayer, affermano che l’hardcore punk ha contribuito in buona parte allo sviluppo della loro musica.

Le due scuole principali del thrash metal statunitense furono quella californiana (Slayer, Exodus, Megadeth, Metallica), e quella di New York (Anthrax, Overkill, Agnostic Front) che presenta più ispirazioni dall’hardcore punk.

Nello stesso periodo, poco dopo lo sviluppo del genere, si sviluppò il punk metal (detto anche crossover thrash), che fondeva thrash metal ed hardcore punk. Tra i maggiori esponenti di questo genere troviamo gli statunitensi Dirty Rotten Imbeciles, Suicidal Tendencies, Stormtroopers of Death e Corrosion of Conformity, e i britannici Discharge, Exploited, GBH e Broken Bones.

Inoltre, molti gruppi thrash metal statunitensi incorporano influenze tipicamente crossover thrash in alcuni brani o album. Tra i piu importanti si possono elencare Megadeth, Metallica, Nuclear Assault.

[modifica] Le origini (1982-1985)

Oltre a considerare i pur importanti contributi dati allo sviluppo di questo genere musicale, provenienti da gruppi quali Motörhead (i quali già con il disco Overkill, pubblicato nel 1978, pongono in essere già molti degli stilemi del genere, soprattutto nell’uso sferzante della doppia cassa), Venom ed Anvil (secondo alcuni, veri e propri iniziatori del genere), il thrash metal nacque grazie ai primi lavori di quelli ritenuti i gruppi capofila del genere: i Metallica, storico gruppo di Los Angeles (ma con basi a San Francisco già dal 1982), fondato dal vocalist e chitarrista James Hetfield e dal batterista di origini danesi Lars Ulrich; gli Slayer, capitanati da Tom Araya e da Kerry King, e ritenuti i principali artefici della nascita del metal estremo; i Megadeth, guidati da Dave Mustaine (già nei Metallica); i newyorkesi Anthrax, annoverati anche tra gli ispiratori del rapcore; gli Exodus, in cui militava anche Kirk Hammett (oggi nei Metallica).

I lavori di questi gruppi, pur presentando ognuno una certa originalità stilistica, presentano dei tratti comuni rappresentati da ritmiche taglienti e molto veloci (soprattutto per ciò che concerne i riffs di chitarra e i tempi di batteria, spesso accompagnati da un uso frequente della doppia cassa) e da testi abbastanza grezzi e spontanei, che vanno dall’esaltazione quasi superomistica del metal (“Metal Militia”, “Whiplash'”, “Jump In The Fire” e “The Four Horsemen” dei Metallica) fino ad un certo gusto per l’horror e il truculento, caratterizzante generi come il death metal (“Evil Has No Bundaries”, “Die By The Sword” e “Necrophiliac” degli Slayer); i Megadeth, nel medesimo periodo, presentarono brani oscuri e decadenti (“Last Rites/Loved to death”, “Looking down the chross”, “Rattlehead”).

I Metallica, con la pubblicazione di Ride the Lightning nel 1984, aprirono la strada a strutture sonore più complesse (un esempio è il brano strumentale “The Call of Ktulu”, anch’esso firmato da Dave Mustaine, e che dura poco più di 8 minuti); anche i testi diventano più introspettivi, giungendo a trattare argomenti come la pena di morte ed il suicidio (ad esempio, nella semi-ballata “Fade To Black”).

Gli Slayer, a differenza dei Metallica, presentavano un thrash molto più rozzo e feroce; Hell Awaits, uscito nel 1985, fu l’inizio di un mutamento (avvertibile in parte già nel precedente Show No Mercy) che avrebbe contribuito a cambiare il modo di vedere e suonare heavy metal, in larga parte grazie allo stile molto aggressivo del batterista Dave Lombardo, considerato uno degli innovatori (dal punto di vista ritmico) della forma più oltranzista dell’heavy metal.

Sempre nel 1985 uscì anche l’esordio dei Megadeth, Killing is my Business… And Business is Good!; il disco presenta delle influenze marcate dell’esperienza di Mustaine con i Metallica, ma allo stesso tempo se ne distacca, portando le canzoni ad un maggiore livello compositivo. Il tutto fu esteso ad influenze non solo thrash, con due musicisti di scuola jazz come Gar Samuelson (batteria) e Chris Poland (chitarra ritmica e solista).

Continua


Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: